Vivere senza farmaci

Si può! Ve lo dice uno che da cinque anni non prende una sola pillola.

Non dico che le medicine siano sbagliate, semplicemente non ce n’è bisogno. Già disponiamo della più efficace medicina che sia stata mai inventata: il nostro sistema immunitario.
Ci sono persone che per ogni raffreddore e mal di testa si imbottiscono di pillole, senza contare gli effetti collaterali.

Non dico che in caso di tumore non si debba ricorrere alla medicina convenzionale, o che non si debbano fare i vaccini; semplicemente per le malattie più leggere, che sono poi il 90% delle malattie che si sperimentano durante la vita, si può affidare al nostro dottore interno la naturale arte della guarigione.

Raffreddore, mal di testa, influenza, febbre stagionale, bronchite.. tutto questo si può curare in maniera spontanea e naturale.
Quante aspirine, quanto nimesulide abbiamo ingurgitato e forse non abbiamo ancora scoperto che non si guarisce più rapidamente?!

Un rimedio contro l’influenza – Quando arriva l’inverno è molto probabile ammalarsi, e i sintomi li conosciamo tutti: febbre alta, dolori muscolari, starnuti, irregolarità gastrointestinali, ecc..
In questi casi il corpo già ci suggerisce cosa fare: ci fa mancare l’appetito; è quindi importante seguire questo istinto primario e mangiare secondo le istruzioni di questa guida arcaica. Fare digiuno (si può bere acqua o tè di erbe), riposare a letto, dormire, è sicuramente la miglior cura.
Anche la regolazione della temperatura è una pratica istintiva che aiuta a sconfiggere la malattia: è il corpo stesso che ci suggerisce mediante i brividi quando dobbiamo coprirci fino a sudare, oppure quando scoprire alcune parti sensibili (mani e piedi) e quando poi cercare refrigerio mediante fazzoletti bagnati. Bisogna imparare ad ascoltare questi messaggi e seguire ciò che il corpo ci sta chiedendo.
Infine posso consigliare un tè di erbe che favorisce la guarigione. Gli ingredienti principali sono: aglio (sì, lo so, fa schifo però funziona), zenzero e tiglio. Si possono aggiungere anche: miele per addolcire o limone secondo i gusti.

Posso assicurare che con il digiuno e il dormire molte ore nessuna influenza dura più di due giorni.

· ♥ ·

Il sistema immunitario funziona e – essendo un meccanismo di difesa interno al nostro organismo – permette di evitare i fastidiosi e a volte pericolosi effetti collaterali dei farmaci. Inoltre ci libera dal tenere un fornito “armadietto delle medicine” che ingrassa le multinazionali farmaceutiche. Quello dei farmaci è infatti uno dei mercati più redditizi e purtroppo la medicina occidentale è cooptata dagli interessi economici in gioco.
Ne risulta una cultura del “pìgliate ‘na pastiglia” che si trasmette dalle facoltà di medicina alle pubblicità, dai nostri dottori al senso comune passando per le vacanze-premio e in definitiva le uniche che ne traggono profitto sono le grandi imprese, mentre i cittadini sono privati delle proprie stesse capacità di autoguarigione e sottoposti agli innumerevoli effetti collaterali e alle “malattie del progresso”, come asma e allergie.

Sul sito opensecrets.org (v. qui) si possono trovare i dati relativi alla quantità di denaro che ogni anno le multinazionali farmaceutiche (big pharma) versano nelle casse dei partiti politici statunitensi.

Il 2008 (anno delle presidenziali in cui è stato eletto Obama) ha visto 30 milioni di dollari transitare dai fabbricanti di medicine ai due partiti politici. Per quale motivo? Per curare i loro interessi! (a differenza del sistema italiano, negli Stati Uniti le aziende possono finanziare i partiti)

Donazioni totali per anno e partito politico (cliccare per ingrandire)

Guardiamo poi in dettaglio i nomi reali.. li riconoscete, no?

I maggiori finanziatori, nel 2008 (cliccare per ingrandire)

– ♦ –

Smettere di utilizzare farmaci per curare le malattie più comuni è una scelta che beneficia prima di tutto il nostro organismo. Anche il nostro portafogli ringrazia e di conseguenza si evita di arricchire le multinazionali miliardarie che alimentano una cultura innaturale e dannosa per la salute, come già Ivan Illich individuava nel suo saggio “Nemesi medica” (v. qui)

Allora, siete pronti per provarci?!

Annunci

The URI to TrackBack this entry is: https://piccoloverdeelfo.wordpress.com/2010/04/28/vivere-senza-farmaci/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. […] Fonte Articolo: Vivere senza farmaci « storie grezze ed ecologiche.. […]

  2. Ok si può evitare di prender farmaci per qualsiasi sciocchezza, ma considera Attilio che tu sei abbastanza fortunato, ciò non hai seri problemi di salute e non puoi generalizzare. Una persona anziana o invalida, un bambino…credo che seguendo questo tuo metodo possano avere complicazioni anche gravi. Non è u caso se la mortalità in Africa è molto più elevata che nel nostro Paese (quando sono andata in Senegal mi dicevano che la Malara è una banale influenza anche se noi occidentali ne abbiamo il terrore, il problema però è che quando la contrae un africano che non ha i soldi per andare dal medico e curarla, rimanda finché non è troppo tardi e ci muore…non ci morirebbe se potesse permettersi i farmaci…).

    • Scherzi del destino.. giusto una settimana dopo aver pubblicato questo articolo sono stato costretto ad usare degli antibiotici per liberarmi da alcuni parassiti chiamati amebe, molto comuni a queste latitudini tropicali.

      Non sono contrario ai farmaci “in assoluto”, semplicemente bisogna prenderli quando non se ne può fare a meno.

  3. Io sono d’accordissimo con tutto quello che dici nel tuo interessante articolo! Anche io non prendo medicine, finalmente, dopo una vita passata a prenderle! Ho vent’anni e da quando vivo da sola ho smesso di ammalarmi, mentre prima mia mamma mi rimpinzava di medicine, tanto che mi sono venuti seri problemi allo stomaco! Vorrei rispondere ad Erica: cara Erica, non sono le medicine ad aver allungato la vita, ma la diminuzione della mortalità infantile, e questo non è dovuto alle medicine! Infatti, se così fosse, non ci sarebbero così tante malattie al giorno d’oggi, come cancro, Alzheimer, allergie, intolleranze…. Sono migliorate le condizioni igieniche, non si lavora più 14 ore al giorno, ma 8, ci sono molte norme rigide, beviamo acqua pura eccetera.. In Africa si vive ancora nel fango, con acqua impura, le condizioni igieniche sono pessime e non c’è istruzione….per questo lì c’è la malaria… Okay che molti muoiono perchè non ci sono medicine lì, ma anche in occidente si muore, pur avendo tante medicine! anzi, proprio perchè ne usiamo troppe, ormai il nostro corpo non sa più difendersi da solo! Non arricchiamo le case farmaceutiche ragazzi… Un bacio a tutti

    • io di anni ne ho più di te… ne ho 36 … posso dire che da quando ho fatto i vent’anni nn ho piu preso medicine (qualche vivin c nel caso la febbre superasse i 38 e mezzo… ma veramente se ne ho prese una decina in 16 anni sono tante) … nessun antidolorifico, nessun antinfiammatorio, nessun antibiotico. Vita sana e mangiare sano, no fumo , alcool pochissimo, mai superalcolici. L’influenza mi dura i canonici 3/4 giorni e in genere “ci lavoro sopra” perché ho una attività in proprio. Non ho mai mal di testa, mai mal di stomaco, mai acidità, dolori mestruali assolutamente tollerabili… non so se sono fortunata, ma l’ultima volta che ho preso 1 antbiotico per la tosse ho avuto uno sfogo allergico e la tosse mi è comunque durata 2 mesi dopo aver preso “le medicine”…
      da allora ho deciso di aspettare una settimana prima di bombardarmi di farmaci per qualsiasi sintomo… in 16 anni, il mio corpo in quella settimana è sempre guarito da solo…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: